Accesso ai servizi

AUTOVETTURE DI SERVIZIO

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 25 settembre 2014, pubblicato in G.U. n. 287 dell' 11 dicembre 2014 "Determinazione del numero massimo e delle modalità di utilizzo delle autovetture di servizio con autista adibite al trasporto di persone", ha abrogato al comma 6 dell'art. 3 il precedente Decreto del 03 agosto 2011 ed i relativi adempimenti, ed ha introdotto nuove modalità di rilevamento dei dati relativi alle autovetture di servizio.

L'art. 4 di tale Decreto, al comma 1, stabilisce che le pubbliche amministrazioni comunichino, ogni anno, in via telematica al Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e pubblichino sui propri siti istituzionali, il numero e l'elenco delle autovetture di servizio a qualunque titolo utilizzate.

Dalla rilevazione 2021 è stato precisato che sono da rilevare esclusivamente gli automezzi immatricolati come “autovetture per trasporto persone” utilizzate dall’ente e adibite al trasporto di persone.
Sono escluse dal censimento:
  • Le autovetture indicate al comma 2 dell’art.1 del DPCM 24 settembre 2014 Non devono essere pertanto inserite:
    • Auto in uso all’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali
    • Auto in uso al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
    • Auto in uso per servizi istituzionali di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica
    • Auto in uso per i servizi sociali e sanitari svolti per garantire i livelli di assistenza (es. auto mediche e/o sanitarie, trasporto diversamente abili…)
    • Auto in uso per i servizi istituzionali svolti nell’area tecnico-operativa della difesa
    • Auto in uso per i servizi di vigilanza e intervento sulla rete stradale di gestita da ANAS SpA
    • Auto in uso per i servizi di vigilanza e intervento sulla rete stradale sulla rete delle strade provinciali
    • Auto in uso per i servizi di vigilanza e intervento sulla rete stradale sulla rete delle strade comunali
    • Auto in uso per i servizi istituzionali delle rappresentanze diplomatiche e degli uffici consolari svolti all’estero.
  • I veicoli non immatricolati come autovettura (Automezzi ad uso promiscuo persone e cose, Scuolabus, Minibus, Ambulanze, Autocarri, Motocarri, Motocicli, Ape car, Quadricicli (Porter), Spazzaneve, Mezzi per pulizia strade, Auto storiche, ecc.).
Se presenti nel sistema veicoli erroneamente censiti negli anni precedenti questi devono essere eliminati.
Documenti allegati:

Ignora collegamenti di navigazione